Banner sfondo 2 NEW OPTIC - OK nuovo 2017-2019

1secondwelfare270218Riprende la rubrica dedicata alla materia della PROTEZIONE e RISPARMIO che tra il 2016 ed il 2017 ci ha visto affrontare tematiche importantissime, troppo spesso trascurate, in materia di Educazione Finanziaria seguite da una platea molto vasta alla quale vanno i miei più sentiti ringraziamenti per il seguito e l’affetto dimostrato.

La speranza è che in questa nuova stagione riuscirò a trasferire messaggi sempre più chiari e dettagliati in merito alla materia “finanziaria e assicurativa” troppo spesso oscurata dalle bugie commerciali offerte dai venditori dei servizi cha hanno come unico obiettivo il “budget di fine anno” e sempre meno la soddisfazione del cliente.

Riprendiamo con un argomento sempre più d’attualità “IL SECOND WALFARE”, cha sta diventando il vero attore della tutela dei cittadini italiani sempre più “abbandonati dallo STATO” che continua a ridurre i servizi al cittadino soprattutto quelli sanitari e previdenziali.

Per la Famiglia oggi diventa sempre più complicato gestire l’imprevisto e sempre meno famiglie possono far fronte a spese urgenti derivanti da malattie o infortuni. Fino ad oggi il sistema di tutela “familistico” italiano sta funzionando in qualità di ammortizzatore sociale: si, ma, a quale prezzo? Stiamo lentamente bruciando i risparmi che faticosamente le generazione precedenti hanno creato e ci anno donato (semplicemente perché passati a miglior vita). Analizziamo anche la situazione economica: da un lato aumenta il precariato lavorativo, dall’altra, chi lavora ha redditi a mala pena sufficienti per gestirsi il quotidiano.

Questa è la situazione drammatica che vive oggi la Famiglia Italiana: la più immediata medicina che possiamo somministrare al malato è la consapevolezza di come programmare al meglio le spese riuscendo a pianificare anche la voce dell’IMPREVISTO.

In questo ci vengono in aiuto le garanzie Sanitarie, vere e proprie panacee per i cittadini lavoratori e le loro famiglie (queste garanzie sono prestate sempre più sotto forma di “benefit aziendale” – che ne trae un vantaggio fiscale considerevole - verso i propri dipendenti, o sottoscritte singolarmente dai nuclei famigliari – con possibilità di detrarre le somme spese nella dichiarazione dei redditi nei limiti consentiti dalla legge). Sotto forma di società di Mutuo Soccorso o di compagnie Assicurative specializzate nella materia assicurativa Sanitaria emergono sussidi fondamentali che proteggono le economie delle Famiglie a fronte di spese mediche PRE – DURANTE – POST ricovero che altrimenti graverebbero sul reddito famigliare. Inoltre nella generalità dei casi troviamo sussidi importantissimi verso l’azione preventiva: nella maggior parte delle POLIZZE SANITARIE è possibile effettuare check-up annuali tramite strutture convenzionate che permettono di verificare e monitorare lo stato di salute dei singoli assicurati. Pertanto nelle garanzie Sanitarie potremo garantire a tutto il nucleo famigliare tutele per le spese del dentista, o ancora per accertamenti diagnostici, o per interventi chirurgici e periodi riabilitativi da consumarsi presso cliniche pubbliche o private (evitando tempi di attesa lunghi ed estenuanti presso le strutture pubbliche) in convenzione e non con le compagnie.

Una distinzione fondamentale tra le Mutue e le più blasonate compagnie di assicurazione sono da ricercarsi nei costi e, ovviamente nelle garanzie offerte. In questo le MUTUE sono decisamente più vantaggiose!!! Ma fate attenzione soprattutto verso i sistemi Liquidativi offerti dalle singole compagnie, potreste scoprire che pagare meno non sempre significa aver fatto un affare!!!

Inoltre ricordate sempre che non esiste garanzie che protegga tutto il danno subìto. Più protezione chiedete ad una polizza, più questa vi verrà a costare: nessuno regala niente!!! A tal proposito indirizzate la vostra attenzione ai rischi apicali (ovvero ai rischi che, se si dovessero verificare metterebbero veramente in ginocchio l’economia della famiglia costringendola al salasso e, peggio ancora, all’elemosina). Mettete a budget annuale una cifra da dedicare alla protezione di eventi sanitari e ricercate Consulenti Assicurativi Professionali che, a differenza dei generalisti, sono specializzati nella materia Sanitaria. Verificate le carenze a cui siete esposti (valutando stili di vita e condizione lavorativa) e fatevi elaborare una analisi opportuna sulle zone di rischio da proteggere. Solo dopo aver preso coscienza della vostra attuale situazione di rischio procedete con la ricerca delle garanzie e delle compagnie che meglio si sposano alle vostre esigenze.

Sappiate che più attenzione riporrete nella fase di analisi maggiore consapevolezza avrete nella scelta dei servizi acquistati.

Buona tutela a tutti voi

Seguitemi sulla pagina Facebook

https://www.facebook.com/saverio.digioia.professional/

scrivimi a info@studiodigioia.eu


1secondwelfare270218Riprende la rubrica dedicata alla materia della PROTEZIONE e RISPARMIO che tra il 2016 ed il 2017 ci ha visto affrontare tematiche importantissime, troppo spesso trascurate, in materia di Educazione Finanziaria seguite da una platea molto vasta alla quale vanno i miei più sentiti ringraziamenti per il seguito e l’affetto dimostrato.

La speranza è che in questa nuova stagione riuscirò a trasferire messaggi sempre più chiari e dettagliati in merito alla materia “finanziaria e assicurativa” troppo spesso oscurata dalle bugie commerciali offerte dai venditori dei servizi cha hanno come unico obiettivo il “budget di fine anno” e sempre meno la soddisfazione del cliente.

Riprendiamo con un argomento sempre più d’attualità “IL SECOND WALFARE”, cha sta diventando il vero attore della tutela dei cittadini italiani sempre più “abbandonati dallo STATO” che continua a ridurre i servizi al cittadino soprattutto quelli sanitari e previdenziali.

Per la Famiglia oggi diventa sempre più complicato gestire l’imprevisto e sempre meno famiglie possono far fronte a spese urgenti derivanti da malattie o infortuni. Fino ad oggi il sistema di tutela “familistico” italiano sta funzionando in qualità di ammortizzatore sociale: si, ma, a quale prezzo? Stiamo lentamente bruciando i risparmi che faticosamente le generazione precedenti hanno creato e ci anno donato (semplicemente perché passati a miglior vita). Analizziamo anche la situazione economica: da un lato aumenta il precariato lavorativo, dall’altra, chi lavora ha redditi a mala pena sufficienti per gestirsi il quotidiano.

Questa è la situazione drammatica che vive oggi la Famiglia Italiana: la più immediata medicina che possiamo somministrare al malato è la consapevolezza di come programmare al meglio le spese riuscendo a pianificare anche la voce dell’IMPREVISTO.

In questo ci vengono in aiuto le garanzie Sanitarie, vere e proprie panacee per i cittadini lavoratori e le loro famiglie (queste garanzie sono prestate sempre più sotto forma di “benefit aziendale” – che ne trae un vantaggio fiscale considerevole - verso i propri dipendenti, o sottoscritte singolarmente dai nuclei famigliari – con possibilità di detrarre le somme spese nella dichiarazione dei redditi nei limiti consentiti dalla legge). Sotto forma di società di Mutuo Soccorso o di compagnie Assicurative specializzate nella materia assicurativa Sanitaria emergono sussidi fondamentali che proteggono le economie delle Famiglie a fronte di spese mediche PRE – DURANTE – POST ricovero che altrimenti graverebbero sul reddito famigliare. Inoltre nella generalità dei casi troviamo sussidi importantissimi verso l’azione preventiva: nella maggior parte delle POLIZZE SANITARIE è possibile effettuare check-up annuali tramite strutture convenzionate che permettono di verificare e monitorare lo stato di salute dei singoli assicurati. Pertanto nelle garanzie Sanitarie potremo garantire a tutto il nucleo famigliare tutele per le spese del dentista, o ancora per accertamenti diagnostici, o per interventi chirurgici e periodi riabilitativi da consumarsi presso cliniche pubbliche o private (evitando tempi di attesa lunghi ed estenuanti presso le strutture pubbliche) in convenzione e non con le compagnie.

Una distinzione fondamentale tra le Mutue e le più blasonate compagnie di assicurazione sono da ricercarsi nei costi e, ovviamente nelle garanzie offerte. In questo le MUTUE sono decisamente più vantaggiose!!! Ma fate attenzione soprattutto verso i sistemi Liquidativi offerti dalle singole compagnie, potreste scoprire che pagare meno non sempre significa aver fatto un affare!!!

Inoltre ricordate sempre che non esiste garanzie che protegga tutto il danno subìto. Più protezione chiedete ad una polizza, più questa vi verrà a costare: nessuno regala niente!!! A tal proposito indirizzate la vostra attenzione ai rischi apicali (ovvero ai rischi che, se si dovessero verificare metterebbero veramente in ginocchio l’economia della famiglia costringendola al salasso e, peggio ancora, all’elemosina). Mettete a budget annuale una cifra da dedicare alla protezione di eventi sanitari e ricercate Consulenti Assicurativi Professionali che, a differenza dei generalisti, sono specializzati nella materia Sanitaria. Verificate le carenze a cui siete esposti (valutando stili di vita e condizione lavorativa) e fatevi elaborare una analisi opportuna sulle zone di rischio da proteggere. Solo dopo aver preso coscienza della vostra attuale situazione di rischio procedete con la ricerca delle garanzie e delle compagnie che meglio si sposano alle vostre esigenze.

Sappiate che più attenzione riporrete nella fase di analisi maggiore consapevolezza avrete nella scelta dei servizi acquistati.

Buona tutela a tutti voi

Seguitemi sulla pagina Facebook

https://www.facebook.com/saverio.digioia.professional/

scrivimi a info@studiodigioia.eu