Banner sfondo 2 TEAM BRILLANTE CERCA TE (4)

vespucci11082018Molfetta. Per alcuni alunni dell’I.I.S.S. A. Vespucci, la scuola non si è conclusa il 12 giugno. Dopo un intenso anno scolastico di studio, hanno coronato il loro desiderio di partecipare al Campo Giovani che ogni anno la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Dipartimento della gioventù organizzano per gli studenti meritevoli delle scuole secondarie superiori.

Una settimana da protagonisti con la Marina Militare e la Capitaneria di Porto per gli alunni Ramires Pasquale della classe IV Nautico (presso la Capitaneria di porto di Trapani) e Paparella Chiara della II Nautico/A (presso la Capitaneria di porto di Taranto). Una settimana per avvicinare i giovani alla cultura del mare attraverso la loro partecipazione ad attività tese alla salvaguardia della vita umana in mare, alla protezione dell’ambiente marino e della fauna ittica ed alla conoscenza delle regole fondamentali per una navigazione sicura. Oltre ai momenti di formazione sui necessari contenuti teorici, gli allievi hanno svolto manovre, simulazioni, esercitazioni, visite guidate e conoscenza delle attrezzature in dotazione al Corpo delle Capitanerie di Porto.

Una vacanza con il vento in poppa per Soldani Serena della classe I Nautico che è stata selezionata per partecipare al Corso velico di 10 giorni presso la prestigiosa Scuola Navale Morosini di Venezia. 10 giorni per apprendere nozioni utili, fare amicizia, conoscere persone straordinarie e scoprire attitudini.

L’allieva ha seguito un corso che si è sviluppato seguendo le linee guida della Federazione Italiana Vela con lezioni teoriche in aula (Prove antincendio, Norme di sicurezza, Prove di pronto soccorso) e di uscite in mare su barche a vela della Marina Militare con Istruttori qualificati.

La particolarità di questa esperienza , dice Serena, è legata al fatto che tutta la giornata era scandita da regole, con un clima da caserma militare. All’inizio ho avuto difficoltà ad accettarle, dopo mi sono resa conto che grazie a quelle regole sono cresciuta e ho creato legami importanti. Anche per le attività veliche ho trovato istruttori competenti che mi hanno appassionato e spronato a fare meglio, pertanto penso di continuare questa attività.

Della giornata nella Scuola Morosini ricordo con emozione il momento dell’alzabandiera con l’Inno di Mameli a scandire questo momento solenne, lo porterò sempre nel cuore insieme al messaggio del mio Inquadratore : “Questi sono dei nodi, diversi per ognuno di voi. I nodi si possono sciogliere, sta a voi decidere se farlo o no. Rappresentano un legame, il legame che avete stabilito in questi dieci giorni, il legame tra voi e i vostri compagni di corso, il legame con gli allievi e con il Morosini, con le vostre lunghe e faticose giornate e con i vostri progressi, perché siete cresciuti. All’inizio era tutto così inaspettato, c’erano nuove regole”.

Dice Chiara: “A conclusione del campo giovani 2018 della Guardia Costiera, posso esprimere la mia soddisfazione e gratitudine alla scuola e agli insegnanti per una esperienza che mi ha arricchita di nuove conoscenze e mi ha permesso di scoprire una nuova realtà, insieme a compagni di viaggio, con i quali ho condiviso momenti indelebili”.

Queste sono esperienze che permettono agli allievi che frequentano l’Istituto Nautico Amerigo Vespucci , di scoprire e rafforzare le loro attitudini legate al mondo del mare.

L’Istituto pertanto si farà sempre più promotore di tutte quelle attività e iniziative che hanno gli studenti e le studentesse come protagonisti attivi.


vespucci11082018Molfetta. Per alcuni alunni dell’I.I.S.S. A. Vespucci, la scuola non si è conclusa il 12 giugno. Dopo un intenso anno scolastico di studio, hanno coronato il loro desiderio di partecipare al Campo Giovani che ogni anno la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Dipartimento della gioventù organizzano per gli studenti meritevoli delle scuole secondarie superiori.

Una settimana da protagonisti con la Marina Militare e la Capitaneria di Porto per gli alunni Ramires Pasquale della classe IV Nautico (presso la Capitaneria di porto di Trapani) e Paparella Chiara della II Nautico/A (presso la Capitaneria di porto di Taranto). Una settimana per avvicinare i giovani alla cultura del mare attraverso la loro partecipazione ad attività tese alla salvaguardia della vita umana in mare, alla protezione dell’ambiente marino e della fauna ittica ed alla conoscenza delle regole fondamentali per una navigazione sicura. Oltre ai momenti di formazione sui necessari contenuti teorici, gli allievi hanno svolto manovre, simulazioni, esercitazioni, visite guidate e conoscenza delle attrezzature in dotazione al Corpo delle Capitanerie di Porto.

Una vacanza con il vento in poppa per Soldani Serena della classe I Nautico che è stata selezionata per partecipare al Corso velico di 10 giorni presso la prestigiosa Scuola Navale Morosini di Venezia. 10 giorni per apprendere nozioni utili, fare amicizia, conoscere persone straordinarie e scoprire attitudini.

L’allieva ha seguito un corso che si è sviluppato seguendo le linee guida della Federazione Italiana Vela con lezioni teoriche in aula (Prove antincendio, Norme di sicurezza, Prove di pronto soccorso) e di uscite in mare su barche a vela della Marina Militare con Istruttori qualificati.

La particolarità di questa esperienza , dice Serena, è legata al fatto che tutta la giornata era scandita da regole, con un clima da caserma militare. All’inizio ho avuto difficoltà ad accettarle, dopo mi sono resa conto che grazie a quelle regole sono cresciuta e ho creato legami importanti. Anche per le attività veliche ho trovato istruttori competenti che mi hanno appassionato e spronato a fare meglio, pertanto penso di continuare questa attività.

Della giornata nella Scuola Morosini ricordo con emozione il momento dell’alzabandiera con l’Inno di Mameli a scandire questo momento solenne, lo porterò sempre nel cuore insieme al messaggio del mio Inquadratore : “Questi sono dei nodi, diversi per ognuno di voi. I nodi si possono sciogliere, sta a voi decidere se farlo o no. Rappresentano un legame, il legame che avete stabilito in questi dieci giorni, il legame tra voi e i vostri compagni di corso, il legame con gli allievi e con il Morosini, con le vostre lunghe e faticose giornate e con i vostri progressi, perché siete cresciuti. All’inizio era tutto così inaspettato, c’erano nuove regole”.

Dice Chiara: “A conclusione del campo giovani 2018 della Guardia Costiera, posso esprimere la mia soddisfazione e gratitudine alla scuola e agli insegnanti per una esperienza che mi ha arricchita di nuove conoscenze e mi ha permesso di scoprire una nuova realtà, insieme a compagni di viaggio, con i quali ho condiviso momenti indelebili”.

Queste sono esperienze che permettono agli allievi che frequentano l’Istituto Nautico Amerigo Vespucci , di scoprire e rafforzare le loro attitudini legate al mondo del mare.

L’Istituto pertanto si farà sempre più promotore di tutte quelle attività e iniziative che hanno gli studenti e le studentesse come protagonisti attivi.

WEB TV

WEBtv